BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DIBATTITI/ Per capire l’uomo non basta l’indagine empirica

Pubblicazione:

Fonte: Fotolia  Fonte: Fotolia

Una posizione del genere non rappresenta soltanto una opzione riduttiva in materia antropologica, ma tocca l'esistenza dell'uomo nella dimensione più concreta del suo agire, perché mette a rischio la sua responsabilità morale e giuridica. Un essere che non è libero, nel significato comune che noi siamo abituati a dare a questo termine, cioè che non è capace di determinare autonomamente la propria volontà, ovvero di volere ciò che vuole, non è un essere umano in senso autentico e nemmeno è una persona.

Le relazioni degli studiosi e la discussione che ne è derivata hanno avuto come obiettivo quello di motivare l'affermazione della libertà umana da diversi punti di vista. In particolare è dall'ambito della neurofisiologia, della paleoantropologia, della biologia, dell'etologia e dell'informatica che sono emersi molti elementi utili a questo riguardo. Tempia ha infatti suggerito una diversa interpretazione dei recenti esperimenti neurofisiologici che sostengono un'antecedenza dell'attivazione di certe aree cerebrali rispetto alla coscienza che ne hanno i soggetti autori di una determinata azione; mentre Facchini ha messo in luce come il carattere non stereotipato delle azioni umane sia un aspetto rilevante nel processo di ominizzazione. Buiatti, per parte sua, ha mostrato come l'idea di un determinismo genetico sia infondata dal punto di vista scientifico dopo le acquisizioni della biologia contemporanea; mentre Vitale ha sottolineato che si può parlare di libertà negli animali soltanto come flessibilità comportamentale; e Montanari ha negato che allo stato attuale si possa individuare nell'intelligenza artificiale una forma di comportamento libero.

Si tratta di prospettive che, adeguatamente riflettute in una visione filosofica e teologica, appaiono degne di essere riprese e ampliate in una seconda edizione dell’iniziativa.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.