BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FISICA/ Dal tunnel magnetico escono i dispositivi per i computer del futuro

Pubblicazione:

L’anello si restringe in un suo tratto per formare un nanofilo del diametro di 40 nm. L’analisi spettroscopica condotta al variare del flusso magnetico e della  frequenza della radiazione a microonde incidente, ha permesso di appurare che gli stati quantici del sistema corrispondono alla sovrapposizione di due stati adiacenti del flusso magnetico indotto proprio dallo slittamento quantistico di fase coerente: il flusso magnetico attraversa il nanofilo che persiste nel suo stato superconduttivo.  

Astafiev è convinto della possibilità di poter sfruttare i qubit CQSP per progettare nuovi dispositivi quantici con funzionalità uniche analoghe a quelle basati sulle giunzioni Josephson se non addirittura con prestazioni potenzialmente migliori soprattutto nel campo dei calcolatori quantici.

 

Tunnel

Effetto Josephson (sinistra)

 Due superconduttori separati da un sottile strato isolante: la corrente elettrica è  prodotta per effetto tunnel, attraverso l’isolante, di coppie di elettroni (dette coppie di Cooper).

 Slittamento Quantistico di fase coerente (destra)

 Due isolanti separati da un superconduttore: la corrente è prodotta dal tunneling dei quanti di flusso magnetico (perpendicolari alla figura) attraverso il superconduttore.

 (fonte: RIKEN)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.