BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MEETING 2012/ Il Monte Bianco in una moneta e la tensione all’infinito

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

La Luna vista dalla Terra (Infophoto)  La Luna vista dalla Terra (Infophoto)

È vero. Anche se oggi un numero crescente di studiosi, specialmente quelli e provengono dagli ambienti più avanzati e culturalmente aperti, riconoscono che occorre guardare a diverse discipline per affrontare adeguatamente certe tematiche fondamentali. Ma talvolta anche una certa idea di “interdisciplinarietà” è essa stessa un concetto piuttosto vago e astratto, soprattutto incapace di una reale sintesi. 

 

Allora, come si può andare avanti?

 

A me sembra che sia fondamentale la posizione umana della persona, e tra le persone, perché il dialogo sia reale e capace di sintesi. Occorre prendere sul serio l’esperienza che noi facciamo delle cose di cui parliamo per potersi intendere e per comunicare veramente quello che cerchiamo insieme di capire. Occorre che la comunicazione abbia una dimensione di testimonianza. In questo senso il Meeting è una vera scuola. E in questa direzione è anche il tentativo che faremo anche quest’anno con il VI Symposium Internazionale di San Marino, promosso da Euresis, CEUR e Meeting di Rimini, in cui lavoreremo con una decina di studiosi a livello internazionale di diverse discipline sul tema “Biological evolution and the nature of human beings”.

 

Infine, proprio la domanda sull’uomo ci porta alla mostra curata da Euresis che affronta il tema “genetica e natura umana” e lo fa attraverso gli occhi di un testimone come Jérôme Lejeune. Perché questa scelta?

 

Lejeune è un esempio straordinario di un uomo la cui fede ha determinato un’intelligenza della realtà che sarebbe stata altrimenti impossibile. In lui la passione scientifica è inscindibile dalla sua visione della natura umana, secondo cui ogni singola persona ha un valore infinito. Per questo non abbiamo voluto parlare di Lejeune come di uno scienziato del passato, ma come di un testimone forte e credibile per il nostro presente; una figura capace di gettar luce sui criteri con cui affrontare i grandi interrogativi che la genetica contemporanea ha aperto.

 

(a cura di Mario Gargantini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
17/08/2012 - Meeting=bosone di Higgs (Corrado Rizzi)

Cioè quell'ambiente (campo) in cui tutte le particelle (branche della scienza) acquistano quella consistenza interdisciplinare (relazione reciproca attivata dall'ambiente stesso) che da peso (verità) alla realtà? Affascinante!!