BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GRAPH SEARCH/ Ecco cos'é la novità di Facebook presentata da Zuckerberg

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Mark Zukerberg, padre di Facebook e Graph Search (Foto: Infophoto)  Mark Zukerberg, padre di Facebook e Graph Search (Foto: Infophoto)

COS'E' GRAPH SEARCH DI FACEBOOK: IL NUOVO MOTORE DI RICERCA DI ZUCKERBERG - La novità segreta di Facebook si chiama Graph Search: è con questo nuovo motore di ricerca che Zuckerberg lancia la sfida a Google. Era grande l'attesa per l'evento di Menlo Park in California, laddove giace la base di Facebook. Mark Zuckerberg, il ventenne miliardario padre fondatore del più popoloso social network al mondo, ha chiamato all'appello giornalisti e blogger dei più importanti mezzi di informazione al mondo. Un meeting esclusivo, nel quale l'argomento principe è stato, ovviamente, Facebook. Numerosissime le ipotesi contornate da altrettanti rumors che sono apparsi in rete durante le ore antecedenti l'evento delle 19:00 (ora italiana). Si è parlato in primis del Facebook-Phone, volto a lanciare a tutti gli effetti il colosso di Zuckerberg nel mondo della telefonia mobile. Altre voci di corridoio hanno parlato di una Social-Camera, macchina fotografica completamente dedicata a Facebook. Per quanto concerne la parte software, il motore di ricerca ed il Browser dedicati sono state tra le ipotesi maggiormente accreditate. Ma nulla di tutto ciò ha poi effettivamente trovato riscontro nella conferenza stampa.

"Come and see what we're bulding": Vieni e scopri cosa stiamo costruendo, recitava l'invito ai giornalisti. L'attesa, giunta al termine, ha finalmente regalato la presenza di Zuckerberg. Il laureato di Harvard ha dunque introdotto la novità, completamente incentrata sulla funzione "cerca" all'interno di Facebook, grazie alla quale verrà semplificato in modo macroscopico il modo in cui gli utenti cercheranno persone e non solo. Ad esempio, sarà possibile mirare la propria ricerca in base alla città di provenienza, allo stato sentimentale e agli interessi in comune. La nuova funzionalità, denominata Graph Search, renderà dunque l'interazione tra i vari utenti ancor più semplice, restringendo notevolmente il nostro mirino sulla base dei parametri che decideremo di impostare al momento della ricerca. Per usare un altro esempio, potremo basarci sulle preferenze musicali, sui film o telefilm visti e sui "Mi Piace" a un determinato contenuto. La funzionalità Graph Search non permetterà il solo searching mirato agli utenti: sarà infatti possibile ricercare contenuti, come ad esempio le foto dei nostri contatti prima di un determinato periodo (ad esempio il 2000).

Una novità colossale, che farà gola sopratutto agli esperti di Social Media Marketing, rendendo le ricerche di mercato di gran lunga più precise e mirate a seconda delle necessità. Ciò che fa storcere il naso è il capitolo inerente la privacy, messa ancor più a dura prova dopo quest'ultima introduzione; ma il giovane Zuckerberg tranquillizza, dichiarando l'assoluta consapevolezza di quanto la Graph Search possa incidere in tal senso.



  PAG. SUCC. >