BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FISICA/ Così la geometria aiuta a modellare i cristalli liquidi

Pubblicazione:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto
<< Prima pagina

Kusner conferma che nei loro esperimenti i fisici di Boulder hanno mostrato che minuscole particelle iniettate in un mezzo di cristalli liquidi si comportano in modi consistenti con i teoremi della geometria e della topologia.

Anche Smalyukh è sulla stessa lunghezza d’onda e già prefigura nuove opportunità: «il nostro studio mostra che l’interazione fra particelle e allineamento molecolare nei cristalli liquidi segue le predizioni dei teoremi di topologia, rendendo possibile l’uso di questi teoremi nell’immaginare nuovi materiali compositi con proprietà uniche, non incontrabili in natura o sintetizzati per via chimica. Questi risultati fissano la base di partenza per nuove applicazioni in studi sperimentali di topologia a bassa dimensione, con importanti possibili ramificazioni per molte branche della scienza e della tecnologia. Per esempio, questi colloidi a cristalli liquidi topologici possono essere usati per migliorare display a cristalli liquidi come quelli usati nei laptop e negli schermi TV, permettendo loro di interagire con la luce in modi nuovi e più efficienti».

Se le premesse verranno confermate, nuove lotte tecnologiche saranno possibili fra i giganti dell’elettronica grazie anche a sviluppi di questo tipo. E poi c’è chi continua a pensare che matematica e fisica teorica siano troppo astratte...

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.