BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FISICA/ Anche i quanti amano la compagnia

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Tuttavia, i ricercatori hanno dimostrato che utilizzando come sorgente dei fotoni un laser di caratteristiche opportune è possibile alterare lo stato degli atomi di rubidio in modo tale da produrre in essi uno stato di eccitazione distribuito molto particolare, noto col nome di “stato di Rydberg”. Poiché anche in questo caso vale una sorta di principio di esclusione (in quanto due atomi vicini non potrebbero essere portati entrambi nello stato di Rydberg), l’esperimento mette in evidenza l’esistenza di un’interazione fotone-fotone (responsabile di questa situazione) del tutto analoga a quella tra magnoni scoperta dai ricercatori europei. In definitiva, entrambi gli studi hanno consentito di individuare nuove tecniche di manipolazione dei sistemi microscopici, potenzialmente interessanti per le ricerche che riguardano la codifica di informazioni in sistemi atomici o molecolari: un settore, questo, decisamente strategico per lo sviluppo dei futuri computer quantistici.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.