BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MOSE VENEZIA/ Mancini (PoliMI): la soluzione a barriere mobili è la più sostenibile

Pubblicazione:

Gondole a Venezia in una immagine di archivio (InfoPhoto)  Gondole a Venezia in una immagine di archivio (InfoPhoto)
<< Prima pagina

La delicatezza del problema, l’unicità di Venezia hanno fatto si che in questi anni si ci sia stato un importante dibattito multidisciplinare, volto alla ricerca della soluzione, che risolvendo il primario problema delle acque alte fosse anche la più compatibile nel delicato sistema lagunare. La ricerca della soluzione ha visto una notevole sinergia tra le accademie italiane, si pensi ai rilevanti contributi delle università di Padova e Genova, le società di costruzioni e ingegneria, e gli Enti dello Stato anche con l’intervento di studiosi ed esperti internazionali. Credo che si possa dire che tutti hanno affrontato pregi e difetti della soluzione a barriere mobili arrivando di fatto alla conclusione che questa fosse la più sostenibile. 

Ci sono altri esempi di questo genere nel mondo? 

Che io sappia interventi del genere su sistemi delicati come quello della laguna di Venezia non ci sono; tuttavia esistono in Olanda e in Inghilterra due esempi simili di difesa dalle inondazioni con barriere mobili. L’esempio olandese dal nome difficile di Shouven Douveland è in funzione dal 1986: le dighe furono costruite prima a barriere fisse e poi modificate con barriere mobili per proteggere i paesi bassi della regione dello Zeeland dalle piene indotte dalle combinazione delle maree e del moto ondoso. Un ulteriore esempio di sistema a barriere mobili sono quelle in uso sulla foce del Tamigi che si attivano, allorché si presentavano elevati livelli di mare alla foce per evitare l’inondazione di importanti aree periferiche di Londra. 

Per Venezia ci sarebbero alternative al Mose? 

Come ho detto, mi sembra che sia la soluzione maggiormente sostenibile. 

Ci sono altre situazioni italiane che richiederebbero interventi analoghi? 

Non con interventi così importanti, anche se molte lagune presenti lungo le coste italiane sono di fatto state artificializzate nel tempo regolandone le immissioni di acqua dal mare.

Pensa che ci siano buone probabilità che venga realizzato nei tempi stabiliti e che funzioni come previsto? 

Mi auguro di sì; credo che possa essere un bel biglietto da visita italiano in Italia.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.