BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PARMITANO/ Conclusa la missione "Volare", l'astronauta italiano è rientrato a Terra

Pubblicazione:

Luca Parmitano  Luca Parmitano

E’ terminata la missione “Volare”, la prima di lunga durata dell'Agenzia Spaziale Italiana (Asi), e Luca Parmitano è finalmente tornato a casa dopo sei mesi trascorsi nello spazio. La navetta russa Soyuz è atterrata ieri nella steppa del Kazakistan: a bordo, oltre all'astronauta italiano, c'erano il comandante russo Fyodor Yurchikhin e la collega americana Karen Nyberg. “Separazione avvenuta. Per strada verso la Terra!”, aveva scritto Parmitano sul suo seguitissimo profilo Twitter dopo che la navetta si era staccata dalla Stazione Spaziale per iniziare il viaggio di ritorno. Dopo circa tre ore, il passaggio attraverso l’atmosfera e il successivo atterraggio, tutti gli astronauti sono stati estratti dalla navetta e sono tornati a camminare sulla terraferma. Molto positivo il bilancio della missione: "Volare è stata una missione straordinaria, eccezionale sotto ogni punto di vista, che ci riempie di orgoglio e soddisfazione - ha detto Enrico Saggese, presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana - Ancora una volta, oggi più che mai, il nostro Paese ha saputo dimostrare che sa funzionare e che è capace di realizzare importanti progetti di portata internazionale. La missione di Luca Parmitano rappresenta il connubio perfetto tra scienza e ricerca ed è il simbolo della nostra abilità tecnologica". L'astronauta, ha aggiunto Saggese, "è stato il primo italiano a fare attività extraveicolari e la sua è stata la prima missione di lunga durata per l'ASI: l'Agenzia Spaziale Italiana e tutta l'Italia devono esserne orgogliose. Ora attendiamo i risultati delle sperimentazioni effettuate da Parmitano sulla Stazione e nel frattempo, l'appuntamento è tra un anno, quando sulla casa orbitante approderà la prima italiana: Samantha Cristoforetti".



© Riproduzione Riservata.