BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BIOSCIENZE/ Staminali: i passi della ricerca e i tempi della terapia

Pubblicazione:

Foto InfoPhoto  Foto InfoPhoto

Grande interesse ha suscitato la presentazione dei dati di 15 anni di applicazione di cellule staminali per la ricostruzione dell’epitelio corneale; uno studio le cui applicazioni cliniche eccezionali sono un grande risultato della ricerca italiana. Purtroppo è ancora lontana la possibile applicazione di staminali nelle patologie oftalmiche da degenerazioni retiniche anche se i dati sperimentali nell’animale sono assai promettenti. Innovativo anche quanto è stato presentato circa le proprietà e le potenzialità terapeutiche di cellule derivate da placenta umana.

 

C’è poi il tema critico della sperimentazione animale: cosa si è detto in proposito?

 

Proprio l’esigenza di avere dati certi in tempi brevi ha fatto emergere l’importanza della sperimentazione animale secondo le direttive europee. È emersa la necessità e l’urgenza di sensibilizzare l’opinione pubblica perchè in Italia una legge assurda molto restrittiva approvata dai legislatori, accompagnata da battaglie e spot di natura ideologica e preconcetta, non metta in ginocchio la seria e utile ricerca nell’animale. Le leggi europee regolano correttamente la sperimentazione animale senza la quale si corre il rischio di scorciatoie che portano direttamene alla sperimentazione sull’uomo (con dati insufficienti o addirittura assenti nel modello animale). Va detto che quest’ultima potrebbe anche essere più apprezzata dalle case farmaceutiche perché in definitiva meno costose di quella animale.  



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.