BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LA VITA (NON) ESISTE?/ La speranza incarnata in un bambino smonta Scientific American

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

La nebulosa di Orione (Immagine d'archivio)  La nebulosa di Orione (Immagine d'archivio)

E allora scopriamo che tutta la storia dell'universo partecipa attivamente a questo prodigio. Non sarebbe possibile un solo capello del nostro capo senza l'intera struttura dell'universo, la quale – dalla scala cosmologica a quella stellare a quella planetaria – contribuisce a realizzare condizioni del tutto speciali in cui la vita può sussistere. Ha ragione Jabr, "ciò che chiamiamo vita è impossibile senza quella realtà che consideriamo inanimata, e inseparabile da essa". È talmente vero che ciò non vale solo, come lui sostiene, per il nostro pianeta: tutto il cosmo partecipa al vivente. Ma questo non è un indebolimento del concetto di vita, al contrario, ne è l'esaltazione totale. 

Così la speranza che agita la nostra vita in qualche modo rappresenta il tremito di tutta la creazione, di ogni vivente, di tutta la materia dell'universo. La speranza cerca il cuore della vita, un cuore che da sé non si sa dare. Che tenerezza allora considerare che il Mistero stesso, l'autore della vita e di tutto ciò che esiste, è diventato un singolo essere vivente, un uomo come noi, per accompagnare la vita, la nostra vita di uomini.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.