BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

COMETA/ Nel Natale senza la Ison, potremo consolarci con la Lovejoy (e altro)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

La cometa Lovejoy fotografata da Martin P. Mobberley il 27 novembre 2013  La cometa Lovejoy fotografata da Martin P. Mobberley il 27 novembre 2013

Il 10 dicembre la si potrà osservare sempre alla mattina, in direzione sud-est e alle 6.15 avrà un'altezza di circa 12°. Dal 15 dicembre sarà sempre più facile osservarla e alta, ma più debole (magnitudine stimata di 10-11). In seguito si osserverà anche alla sera e dal 24 dicembre sarà circumpolare.

 

In compenso c’è la Lovejoy ….

 

Sì, possiamo consolarci con la cometa C/2013 R1 Lovejoy che ha raggiunto una luminosità sufficiente per poterla osservare con un buon binocolo, se non ad occhio nudo. 

Fino al giorno 20 dicembre sarà sopra l'orizzonte sia dopo il tramonto che prima dell'alba, mentre a fine mese sarà ancora visibile al mattino.

Oggi, ad esempio, era visibile nella costellazione del Boote (a metà strada tra la stella Nekkar e la delta) ed è sorta verso la 1.30 del mattino. Verso le 18.00, poi, la ritroveremo a circa 16 gradi di altezza sull'orizzonte. Tramonterà verso le 20.30.

 

Ci saranno altri fenomeni da tenete d’occhio?

 

Tra il 10 e il 15 dicembre ci sarà il massimo dello sciame meteorico delle Geminidi che per frequenza e luminosità di stelle cadenti può competere con le più celebri Perseidi della notte di San Lorenzo. Il periodo migliore per osservarle sarà nella seconda parte della notte tra il 12 e il 13 e nella notte tra il 13 e 14, specie dopo il tramonto della Luna. Le vedremo irradiarsi da una regione poco al di sopra di Castore, la stella più brillante della costellazione dei Gemelli che si alza in piena notte verso sud.

(Michele Orioli)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.