BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MEDICINA/ Con l'elettronica epidermica si misura la febbre wi-fi

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto
<< Prima pagina

I ricercatori hanno anche eseguito un test che viene utilizzato come procedura di screening cardiovascolare: variazioni nel flusso sanguigno vengono rilevati da variazioni nella temperatura della pelle quando il sangue si sposta attraverso l'avambraccio mentre una pressione sanguigna sul braccio superiore viene aumentata e poi ridotta; la temperatura si riduce quando il flusso di sangue è bloccata e aumentata quando il sangue viene rilasciato: un lento ritorno del sangue all'avambraccio può indicare eventuali anomalie cardiovascolari. Ancora una volta, la telecamera a infrarossi e la tecnologia degli array hanno mostrato profili di variazione di temperatura pressoché identici. 

Oltre che come test per convalidare l'accuratezza della nuova pelle elettronica, questi esperimenti hanno dimostrato che il dispositivo potrebbe essere utilizzato come strumento di screening rapido per determinare se una persona debba essere ulteriormente sottoposta a test per malattie come il diabete o malattie cardiovascolari, che causano un anomalo flusso di sangue periferico; potrebbe essere anche un indicatore, per medici e pazienti, degli effetti di alcuni farmaci.

L'esperimento inoltre ha verificato una caratteristica unica della nuova tecnologia: la capacità di trasmettere uno stimolo come il calore. I ricercatori hanno inviato precisi impulsi di calore alla cute per misurare la traspirazione cutanea, che indica il grado di idratazione di una persona. 

Le potenziali applicazioni sono quindi notevoli; i ricercatori dicono che la versione attuale offre solo un cenno delle enormi possibilità di questa tecnologia. Ad esempio, qualsiasi tipo di sensore, in teoria, può essere incluso nella matrice: come sensori che rivelano i livelli di glucosio, il contenuto di ossigeno nel sangue, o il conteggio delle cellule del sangue, o i livelli di un farmaco circolante. Inoltre, invece di fornire calore, potrebbe essere incluso nel circuito un elemento che fornisce un farmaco, un microelemento essenziale, o vari stimoli per promuovere la rapida guarigione delle ferite. Questa capacità di rilevare e fornire una vasta gamma di stimoli rende il sistema utile ai fini diagnostici, terapeutici e sperimentali.

La tecnologia ha il potenziale per espletare tali funzioni mentre i pazienti svolgono le loro attività quotidiane, con i dati che vengono forniti in modalità remota tramite un telefono cellulare a un medico, con risparmi evidenti. Si parla già delle versioni future, dotate di una bobina di alimentazione wireless e di un'antenna per la trasmissione dei dati a distanza. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.