BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AMBIENTE/ Se il Nord Atlantico si riscalda, aumentano le gastroenteriti

Pubblicazione:

L'Osservatorio del Clima sul Gran Sasso  L'Osservatorio del Clima sul Gran Sasso

Il campionamento avviene nello strato superficiale (circa 7 m) e il plancton è raccolto dallo strumento tramite un filtro a nastro, che viene srotolato in continuo ad una velocità proporzionale a quella della nave. A fine viaggio, il nastro viene rimosso dal dispositivo e tagliato in singoli campioni dei quali è possibile con buona approssimazione fissare la posizione lungo la rotta della nave. Il CPR ha permesso la nascita di uno dei più vasti archivi, sia su scala geografica che temporale, di campioni biologici marini; esattamente ciò che serviva per verificare l’ipotesi che la concentrazione dei vibrioni potesse essere cambiata, parallelamente all’aumento della temperatura, negli ultimi sessant'anni. Il laboratorio di microbiologia ambientale dell’Università degli Studi di Genova ha ottenuto l'accesso all'archivio dando inizio alla prima indagine storica sulla distribuzione dei vibrioni nei mari temperati-freddi. Nei campioni storici di plancton i vibrioni sono stati riconosciuti grazie alla presenza del loro DNA. Questo procedimento è stato complicato dall’età dei campioni che rende il materiale genomico simile a un puzzle frammentato in pezzi sempre più piccoli e alla conservazione in formalina dei campioni che tende a distorcere i legami in strutture non riconoscibili con le usuali metodiche di biologia molecolare. Superati questi problemi è stato possibile confermare un aumento dei vibrioni in parallelo a quello della temperatura dell’acqua. Nell’Atlantico settentrionale questi organismi sono progressivamente diventati una delle famiglie di batteri più rappresentative aumentando in dominanza rispetto agli altri gruppi. Grazie a questa ricerca si è potuto, per la prima volta, mettere in rapporto i cambiamenti climatici dell’ambiente marino con problemi inerenti la salute umana, uno scenario decisamente inquietante per i decenni a venire.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.