BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SALUTE/ Malattie psichiche, una base genetica comune per 5 disturbi

Pubblicazione:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

Autismo, schizofrenia, sindrome da deficit di attenzione e iperattività (Adhd), disturbo bipolare e depressione. Queste cinque malattie, secondo uno studio pubblicato dalla prestigiosa rivista medica The Lancet, presenterebbero dei fattori comuni. In particolare, si legge nell’articolo, tali disturbi condividerebbero alcuni rischi di origine genetica: a dimostrarlo è un imponente studio effettuato dall’ente Psychiatric Genomics Consortium, che ha analizzato 61mila individui, alcuni affetti da questi disturbi, altri no. Dopo aver scansionato i genomi di ben 33.332 pazienti e 27.888 soggetti sani di controllo, tutti europei, i ricercatori hanno rinvenuto quattro regioni di Dna collegato a tutti e cinque i disturbi e, in particolare, le variazioni di due geni che regolano il flusso di calcio nelle cellule cerebrali. Sarebbero proprio queste variazioni, secondo i ricercatori, a rappresentare uno dei processi precursori dell'insorgere della malattia. E’ chiaro, quindi, che appurare tale processo significherebbe fare importanti passi in avanti nella diagnosi di tali disturbi, l’aspetto spesso più difficoltoso con le malattie mentali. “Dobbiamo migliorare la nostra comprensione di ciò che va storto biologicamente per diagnosticarle al meglio", ha spiegato Bruce Cuthbert del National Institute on Mental Health, ente finanziatore dello studio. Lo studio, nonostante quanto detto, nell’immediato non porterà comunque particolari benefici: ad oggi, infatti, in assenza di marcatori ufficiali si ritiene che l’insorgenza di queste malattie sia il risultato di un complesso numero di fattori di rischio e di geni.



© Riproduzione Riservata.