BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FISICA/ Un nano-ologramma fa curvare la traiettoria dei fasci elettronici

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto
<< Prima pagina

Interpretato dal punto di vista della meccanica quantistica, il fenomeno si spiega col fatto che, interagendo con l’ologramma, il fascio di elettroni modifica temporaneamente la propria funzione d’onda (una grandezza fisica che definisce la probabilità che le particelle del fascio occupino una determinata posizione nello spazio). Ed è proprio grazie alla modificazione della funzione d’onda che fasci di elettroni possono percorrere traiettorie curve senza l’intervento di forze esterne (ad esempio campi magnetici) preservando la loro forma e le loro dimensioni anche su distanze relativamente lunghe.

Un’importante applicazione di questo risultato riguarda la possibilità di controllare con maggiore efficacia e precisione la traiettoria e la forma dei fasci elettronici utilizzati nei microscopi elettronici a trasmissione (TEM). L’utilizzo di fasci di Airy elettronici permetterebbe infatti sia di aumentare la profondità di campo in questi strumenti sia di migliorarne la risoluzione spaziale.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.