BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TECNOLOGIE/ L’uragano attacca, la città si difende (in anticipo)

Pubblicazione:

New York si prepara all'Uragano  New York si prepara all'Uragano
<< Prima pagina

I vantaggi di un'infrastruttura resiliente, secondo gli estensori del Rapporto, sono evidenti: «in primo luogo, le città resilienti sono attrezzate in modo migliore per un rapido recupero durante e dopo la crisi. In secondo luogo, le infrastrutture sono generalmente più efficienti, potenti ed affidabili. In terzo luogo infine, le tecnologie resilienti stabilizzano il funzionamento dei sistemi più importanti, soprattutto durante una crisi».

La necessità di investire in infrastrutture resilienti è in aumento parallelamente alla crescita del numero di rischi causati da fenomeni meteorologici estremi. Negli ultimi quarant’anni, la frequenza e la forza dei disastri naturali sono aumentate considerevolmente. Secondo l’Onu, il numero dei grandi disastri nel primo decennio del nuovo millennio è salito a più del doppio di quello tra il 1980 e il 1989. Molti esperti attribuiscono il crescente numero di disastri e il loro impatto ai cambiamenti climatici. Ed è sugli insediamenti nelle città, in continuo aumento in tutto il mondo, che cresce inevitabilmente la minaccia e l’entità dei potenziali danni.

I risultati ottenuti laddove si è operato con lungimiranza e con attenzione a quanto poteva offrire l’innovazione tecnologica, mostrano come la tecnologia sia una componente chiave nella protezione delle infrastrutture resilienti ed efficienti. Le città dovrebbero quindi «integrare la resilienza in tutti gli aspetti della loro pianificazione edile in modo da ridurre i danni potenziali, migliorare la produttività e creare luoghi più sicuri in cui vivere».

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.