BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PREMI/ 25° EUCYS: cinque studenti creativi prenotano il volo per Praga

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Il più spettacolare è il progetto finalizzato alla realizzazione di un multicottero a 4 rotori (elicottero con più di un rotore): è un drone con un sistema di controllo che gli permette di oltrepassare qualunque barriera di trasmissione massima imposta dai comuni segnali FM, utilizzati di norma in questi apparecchi.

Ma tutti i lavori presentati alla 25a edizione della selezione nazionale del concorso europeo EUCYS “I giovani e le scienze” rivelano preparazione, inventiva e genialità.

Il concorso è la più importante manifestazione scientifica per studenti dai 14 ai 21 anni promossa dalle istituzioni comunitarie (Consiglio, Parlamento e Commissione) con il sostegno degli Stati membri; per l’Italia è la Fast ((Federazione delle Associazioni scientifiche e tecniche) il National Organizer, con il compito di selezionare i migliori talenti nostrani da inviare alla finale europea.

E nella sede Fast di Milano nei giorni scorsi sono stati esposti una quarantina di studi e prototipi, su temi che hanno spaziato dalla invenzione di un nuovo imballaggio per proteggere gli oggetti da urti improvvisi, all’estrazione di un bio-elisir di lunga vita dall’uva, ai bio-polimeri, a sistemi per la sicurezza in auto e molti altri ancora.

La creatività è stata premiata con diversi riconoscimenti, tra i quali quello di Intel Italia, di Aica (Associazione Italiana di Calcolo Automatico), di IFOM (Istituto FIRC di Oncologia Molecolare) e dell’Osservatorio astronomico di Asiago; alcuni studenti sono stati scelti per partecipare a importanti eventi internazionali: nel 2013 a Londra, Novo Hamburgo (Brasile), Abu Dhabi, Middelburg (Olanda), Mosca e Mazatlan (Messico); nel 2014 a Bruxelles, Los Angeles, Houston, e Taiwan.

Ma soprattutto sono stati proclamati i due gruppi di studenti vincitori a livello nazionale.

Vale la pena conoscere un po’ più da vicino questi due lavori. Uno ha per titolo: “Realizzazione di strumenti a basso costo per il laboratorio di fisica” e il progetto è di Daniele Maggioli, Luca Maria Colombo, Gionata Pandini del Liceo Scientifico ‘G.Gandini’ di Lodi.

Il lavoro nasce – dicono gli autori - con l’obiettivo di costruire degli strumenti controllabili dal computer e a basso costo per svolgere esperimenti di fisica.

In particolare utilizzano una piattaforma, composta da un circuito elettronico di controllo e un programma per il Pc, alla quale si possono collegare, utilizzando dei comuni cavi telefonici, vari tipi di sensori.

Questa apparecchiatura è in grado sia di acquisire e rielaborare i dati per poi disegnare dei grafici, sia di salvare una copia dei dati per permettere all’utente di utilizzarli in seguito.



  PAG. SUCC. >