BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPAZIO/ Buchi neri e galassie si parlano con… la polvere

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Panoramica della regione attorno alla galassia NGC3783 (credit: ESO/Digitized Sky Survey 2. Acknowledgement: Davide De Martin  Panoramica della regione attorno alla galassia NGC3783 (credit: ESO/Digitized Sky Survey 2. Acknowledgement: Davide De Martin

Con tale potente strumento è stata rilevata la presenza di una nuova componente nel complesso scenario di interazione fra la galassia e il suo buco nero centrale. Mentre la polvere calda e opaca si dispone in forma toroidale attorno al disco di accrescimento, grande quantità di polvere fredda si portano sopra e sotto di esso. Tale struttura può essere dovuta all’interazione fra la polvere stessa e la radiazione in uscita. La polvere attorno al buco nero viene spazzata via dalla forte emissione elettromagnetica causando un vero e proprio vento che ammassa la polvere stessa fuori dal toroide esterno.

Questo “nuovo” vento di polvere sfida gli attuali modelli di formazione e crescita di buchi neri supermassicci in ambiente galattico. La sua osservazione è un altro tassello verso la comprensione dell’evoluzione congiunta fra galassie e buchi neri. Anche fra galassie, polveri e buchi neri, la dinamica scientifica rimane la stessa: osservazioni e modellistica continuamente in dialogo per descrivere, e quindi capire, il fenomeno naturale. Con la differenza affascinante che in astrofisica lo scienziato è sempre uno spettatore: l’esperimento “succede” per noi nel cielo in NGC 3783.

 

(di Davide Gerosa)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.