BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BIODIVERSITÀ/ Tutte le specie finiscono nella rete (di monitoraggio)

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

A livello cellulare meccanismi molecolari possono portare a volte a delle mutazioni, ossia piccole imprecisioni, errori, nel nostro DNA, che nella maggior parte dei casi non producono effetti, ma che hanno la prerogativa di racchiudere nuove potenzialità dell’organismo di determinare la formazione di corredi genomici diversi da quelli parentali.

A livello di popolazione fenomeni di riduzione o di espansione, più o meno improvvisa, dell’area geografica abitata dalla popolazione possono generare fenomeni di isolamento o di adattamento. In entrambi i casi si determina, nel tempo, un riassetto della popolazione che risulterà profondamente diversa da quella precedente.

A livello di “biocenosi”, ovvero quando una moltitudine di specie convive in un determinato ambiente instaurando rapporti reciprochi di relazione, che si sintonizzano con i cambiamenti dell’habitat che le ospita.

Inoltre si possono verificare variazioni a livello di ecosistema quando differenti comunità biologiche convivono, generando una conformazione unica e diversa da quella di altri ecosistemi e determinando un continuo modellamento dell’ambiente. Ecco quindi che il termine biodiversità si allarga enormemente e assume un carattere chiaramente multidimensionale, arrivando ad abbracciare campi molto diversi della biologia come la sistematica, la biologia molecolare, la biologia evolutiva, la dinamica di popolazione, l’ecologia ecc.

Lo studio dei cambiamenti della biodiversità nel tempo ha importanti applicazioni in campo ambientale. Infatti, l’analisi degli andamenti crescenti o decrescenti, dei picchi improvvisi, dei momenti di collasso della biodiversità; sono tutte evidenze che possono essere utilizzate per fornire indicazioni sulla qualità e sul grado di naturalità di un ambiente o di una comunità. Tali indagini costituiscono il monitoraggio ambientale.

Di grande importanza inoltre è lo studio degli andamenti della biodiversità nel tempo, in relazione a cambiamenti ambientali, ovvero le ricerche ecologiche dette “a lungo termine”, che si basano su osservazioni sperimentali raccolte in modo continuo e rigoroso.



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >