BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MICROELETTRONICA/ Cappelletti (Micron): la fine dell’elettronica al silicio non è così imminente

Pubblicazione:

Rappresentazione grafica del TFET (Fonte: Yoke Khin Yap/MTU)  Rappresentazione grafica del TFET (Fonte: Yoke Khin Yap/MTU)

Cosa manca per passare a un reale processo di produzione?

 Non riesco neanche a immaginare come si possano integrare dispositivi di questo tipo in un flusso di processo capace di realizzarne simultanemante centinaia di milioni di dimensioni e orientamento fissato e di connetterli tra loro nella maniera voluta. Non dico che non si possa fare; dico solo che non sarà facile e ci vorrà molto tempo. Ci sono poi aspetti legati alle condizioni operative e alla intrinseca variabilità statistica che, anche da un punto di vista concettuale, mi rendono molto scettico sull’effettiva utilizzabilità del tipo di dispositivi presentato nel lavoro citato per la realizazioni di circuiti integrati su larga scala.

Non è quindi così imminente la fine del silicio?

Né il lavoro citato né i tanti altri lavori che vengono continuamente pubblicati, a documentazione dell’ingente e necessario sforzo di trovare soluzioni radicalmente innovative, lasciano intravedere esiti positivi a livello industriale in un futuro prevedibile a breve-medio termine. A mio parere, almeno per i prossimi vent’anni, l’evoluzione dell’elettronica continuerà a essere basata sull’integrazione su silicio.

 

(a cura di Mario Gargantini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.