BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NANOSCIENZE/ Grazie al grafene, in arrivo i telefonini arrotolabili come braccialetti

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto
<< Prima pagina

Un primo filone è indirizzato alle tecniche di produzione del materiale, esplorando diverse modalità che siano compatibili con gli strumenti disponibili: quindi considerando il materiale allo stato di film sottile o a quello di liquido in soluzione che possa essere stampato con una stampante a getto di inchiostro.

Un altro intende sfruttare al massimo le straordinarie proprietà del grafene per arrivare al “grafene aumentato” utilizzabile in apparecchiature “smart” su supporti flessibili e trasparenti con elevate capacità di immagazzinare energia e quindi di operare in autonomia e con connessioni wireless.

Quali sono i campi applicativi dove il grafene è più promettente?

Come accennavo le applicazioni sono molte: nel settore energia, con le nuove batterie o i supercapacitori; in optoelettronica, con i modulatori ottici o gli apparati fotovoltaici; in vari ambiti dell’elettronica. In tutti questi campi il grafene e gli altri nanomateriali che stiamo studiando sono estremamente promettenti. In particolare in un futuro abbastanza prossimo il grafene potrà offrire vantaggi notevoli quando applicato in compositi con polimeri oppure applicato all’interno di batterie o condensatori o nel nuovo tipo di elettronica flessibile che sta emergendo.

Ci sono applicazioni che impatteranno presto nella nostra vita quotidiana?

Molti dei nuovi materiali sono particolarmente adatti ad essere applicati in dispositivi che avranno la caratteristica di essere indossabili, cioè integrabili con i vestiti e in qualche caso con lo stesso corpo umano. Pensiamo a prodotti dotati di grande flessibilità, come gli schermi dei computer o i telefonini che siano arrotolabili o altre applicazioni del genere. È lo scenario dell’elettronica del futuro, che vede già delle anticipazioni in oggetti come il telefonino indossabile come un orologio da polso, che alcuni produttori stanno per lanciare. Ci saranno telefonini arrotolabili sul polso, come un braccialetto; oppure con uno schermo che si può espandere lateralmente: gli schermi dei cellulari o troppo piccoli o se diventano troppo grandi non sono facilmente trasportabili, perciò la soluzione ideale è uno schermo estraibile dal dispositivo, fino a 10 – 12 centimetri, da utilizzare quando è necessaria una visualizzazione ampliata.

Che cosa presenterà al convegno di Milano?

 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >