BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VULCANO MARSILI/ L'esperto: eruzioni esplosive e terremoti, c'è molto da scoprire

Pubblicazione:

Il vulcano Marsili  Il vulcano Marsili

IL VULCANO MARSILI E' ATTIVO, 3 MILA ANNI FA UN'ERUZIONE ESPLOSIVA - Il più grande vulcano d'Europa si trova a poca distanza delle coste italiane, in particolare quelle campane. Si tratta del complesso del Marsili che è stato oggetto di importanti studi scientifici negli ultimi anni da parte di un consorzio composto da Iamc, Cnr, Ingv, università di Chieti e alcune aziende private. "Sono studi del tutto innovativi" ha detto al sussidiario.net Salvatore Passaro, dell'Istituto per l'ambiente marino costiero "perché gli studi effettuati fino a oggi sui vulcani sottomarini erano molto poveri". "Oggi" aggiunge "grazie alle nuove tecnologie è stato ad esempio possibile scoprire che l'ultima attività del Marsili non risale a 100mila anni fa come si credeva, ma a tempi molto più recenti. E anche che questo complesso vulcanico fa registrare una attività sismica".

Può dirci il motivo di questi studi che sono cominciati dal 2006? Che cosa si è scoperto, di rilevante?

Sono state effettuate diverse campagne di studio negli ultimi anni a bordo di due diverse navi. Il motivo di queste campagne di studi è stato essenzialmente dato dal fatto che negli ultimi anni la tecnologia ha fatto passi da gigante, quindi la possibilità di monitorare con strumentazione innovativa edifici vulcanici come il Marsili di cui in realtà si sapeva ancora poco.

Che cosa avete scoperto?

In tutto sono state fatte tre campagne, i risultati della prima sono stati resi noti nel febbraio del 2013 e spiegavano le caratteristiche dell'edificio vulcanico. Nell'ultima campagna sono state messe in luce sostanzialmente tre cose.

Quali? 

La principale è che il complesso del Marsili contrariamente a quanto credeva la comunità scientifica, non ha cessato la sua attività 100mila anni fa, ma in tempi molto più recenti, tra i 3 e i 5mila anni fa. Si riteneva poi che l'unica attività fosse stata sulla dorsale e di tipo fumarolica. 

Invece? 

Si è indagato su una colonna di sedimento prelevata dal fondo marino che ci ha potuto dire come ci possa essere stata attività ancora più recente sull'intera superficie del complesso, che è di circa 70 chilometri. E anche che c'è stata sicuramente una eruzione di tipo esplosivo tra i 3 e i 5mila anni fa.

Si può dunque capire se il complesso vulcanico potrà tornare a essere attivo?

Non lo si può escludere. Dal punto di vista geologico c'è netta differenza tra attività cessata da centomila anni e quella cessata da 3mila, va studiato a fondo il complesso del Marsili.

Ci sono altri complessi vulcanici del genere vicino alle coste italiane?



  PAG. SUCC. >