BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PROPOSTA SHOCK/ Il Premio Nobel Gary Becker: reni in vendita per ridurre le liste d'attesa

Pubblicazione:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

Mettere i reni in vendita per accorciare le liste d’attesa. E’ la proposta shock, destinata a far discutere, del Premio Nobel per l’Economia Gary Becker, contenuta in un articolo pubblicato sul Wall Street Journal firmato anche dal collega argentino Julio Elias. I due spiegano che attualmente l’attesa media per un rene è di quattro anni e mezzi e che nessuno dei metodi in uso oggi è in grado di eliminare la carenza di questi organi. Pagare i donatori, invece, a loro giudizio potrebbe essere la soluzione. In particolare, “con un prezzo sufficiente per i reni il numero di organi disponibili crescerebbe molto senza incidere molto sul costo del trapianto”, si legge nell’articolo. Secondo gli economisti, un rene dovrebbe costare intorno ai 15mila dollari (circa 11mila euro), un prezzo che ridurrebbe notevolmente il ricorso alla dialisi. “Il sistema che stiamo proponendo – aggiungono Becker e Elias - include il pagamento agli individui che acconsentono al prelievo degli organi dopo la morte. La presunta immoralità di un mercato degli organi andrebbe confrontata con la possibilità di evitare ogni anno centinaia di migliaia di morti di pazienti in lista d'attesa".



© Riproduzione Riservata.