BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Scienze

PAP-TEST/ Arriva l'esame del dna per diagnosticare il tumore all'utero

Grazie a un apposito esame per verificare la presenza del dna, si potrà d'ora in avanti fare a meno del pap-test per individuare il tumore al collo dell'utero

Immagine di archivioImmagine di archivio

Grazie a un nuovo test che può scoprire la presenza del dna dei ceppi del papilloma virus, non ci sarà più bisogno di fare il cosiddetto pap-test considerato troppo invasivo. Con il nuovo esame invece si potrà ridurre l'incidenza dei tumori invasivi al collo dell'utero del 60 e anche del 70%. Al momento è effettuabile solo in Piemonte, per la precisione a Torino, Moncalieri, Ivrea ed Orbassano-Val Susa. A Novara, Vercelli-Biella, Asti e Alessandria si comincerà invece entro la fine dell'anno. Potranno usufruirne le donne tra i 30 e i 64 anni. Per le minori di 30 anni invece si continuerà a procedere con il pap-test dato che molte lesioni a quell'età regrediscono in modo spontaneo. 

© Riproduzione Riservata.