BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NOBEL FISICA 2014/ Tanti piccoli LED blu illuminano il podio di Stoccolma

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Led blu  Led blu

Sicuramente l’impatto maggiore dei LED blu è legato alla possibilità di utilizzarli nell’illuminazione. I primi LED bianchi utilizzati avevano proprio un LED blu ricoperto da sostanze fluorescenti in grado di emettere nel rosso e nel verde. Oggi molte sorgenti LED utilizzate in illuminotecnica sono realizzate mescolando LED di vari colori. Questo permette al progettista illuminotecnico di poter scegliere tra tante soluzioni diverse, ottenendo luci anche assai differenti tra loro. 

 «La possibilità di scegliere il giusto tipo di luce permette ora di realizzare splendide cromaticità: che si debba illuminare la verdura del supermercato (che se è illuminata dai LED invece che dalle riscaldanti lampade incandescenti rimane fresca più a lungo) oppure uno splendido dipinto in un museo. Devo constatare che in parte del pubblico permane un po’ di dubbio nei confronti di queste nuove sorgenti; forse perché i primi prodotti apparsi sul mercato erano un po’ deludenti. Ma non vi è dubbio che si tratti di una grande opportunità». Farini ci racconta di aver fatto personalmente qualche prova preliminare confrontando la resa di colore di varie lampade su alcune opere pittoriche e il risultato è stato il grande apprezzamento, da parte del pubblico, delle sorgenti LED. 

 La recente scoperta dell’importanza della luce blu per il mantenimento del ciclo circadiano, cioè del ciclo sonno-veglia, non fa che aumentare l’impatto della scoperta premiata a Stoccolma. «Bisogna ammettere che i LED offrono attualmente enormi vantaggi sia dal punto di vista dell’efficienza luminosa (e quindi del risparmio energetico) che della durata. Anche se non è facile arrivare alle 100.000 ore di vita che vengono talvolta dichiarate (la temperatura e l’umidità possono ridurre fortemente tale valore), il LED permette un robusto risparmio energetico, quantificabile in una quantità di energia consumata pari a un quindicesimo rispetto alle tradizionali lampade incandescenti. Se consideriamo che circa il 20% dell’energia consumata se ne va per l’illuminazione, i benefici per il nostro pianeta provenienti dal LED blu sono più che evidenti».

(Mario Gargantini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.