BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SIGARETTE/ Lo studio: il fumo fa ingrassare, soprattutto quello passivo

Una ricerca dimostra che il fumo, soprattutto quello passivo, fa ingrassare. Si tratta di uno studio della Brigham young university di Salt Lake City.

foto: Infophoto foto: Infophoto

Una ricerca dimostra che il fumo, soprattutto quello passivo, fa ingrassare. Si tratta di uno studio della Brigham young university di Salt Lake City, che è stato pubblicato sull’American journal of physiology, endocrinology and matabolism. Secondo la ricerca, chi vive con un fumatore, soprattutto se si tratta di bambini, “ha un maggiore rischio di problemi cardiovascolari e metabolici”, così come spiega Benjamin Bikman, autore dello studio. Il fumo, in pratica, aumenta la resistenza all’insulina. L’esperimento fatto sui topi, esponendoli al fumo passivo, ha evidenziato un aumento di peso: il fumo agisce sulle molecole lipidiche, le ceramici, che alterano i mitocondri delle cellule, causando così la distruzione delle funzioni normali delle cellule e inibendo quindi la capacità di rispondere all’insulina. "La nostra ricerca - chiarisce - mostra che tra le risposte al fumo passivo del nostro organismo c'è l'alterazione della sensibilità all'insulina. Una volta che questa continua ad aumentare, si ingrassa". La conseguenza è che bisogna trattare i topi con una sostanza, la mioriocina, che serve a bloccarle e così facendo gli animali non prendono peso. Così è dimostrato che abbandonare le bionde non fa ingrassare. Il passo successivo degli studiosi è quello di cercare un inibitore delle ceramici che sia adatto anche per gli uomini. (Serena Marotta)

© Riproduzione Riservata.