BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RISCALDAMENTO GLOBALE/ La nostra atmosfera: una serra sempre più efficiente

Pubblicazione:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

È in corso di svolgimento in questi giorni a Lima la COP20 - ONU Climate Change Conference 2014, che segue da poco la pubblicazione del V Report redatto dall'IPCC, l'organismo internazionale che si occupa di analizzare i cambiamenti climatici. La prima delle tre parti del report (che cerca di capire le regioni fisiche del cambiamento climatico e del suo evolversi nel tempo) conferma essenzialmente i risultati del report precedente, aumentando la confidenza nell’attribuzione antropica del Riscaldamento Globale (Global Warming). Prima di concentrarsi sulle conseguenze di tale fenomeno, può essere utile sottolineare da dove venga l’alto grado di confidenza degli scienziati.

Un punto cruciale della teoria del Global Warming legato all'effetto serra, innescato a sua volta dall’anidride carbonica. Ogni corpo emette radiazioni elettromagnetiche, che possono essere visibili, infrarosse, radio ecc ... a seconda della temperatura dello stesso. Dato che il Sole ha una temperatura superficiale di circa 5500-5600 °C, quasi tutta la sua emissione è visibile. Anche il nostro pianeta riceve questa radiazione, è quella che noi chiamiamo la luce solare.

La Terra è invece molto meno calda e non emette radiazione visibile ma prevalentemente infrarossa (come anche il nostro corpo, che è infatti ben riconoscibile anche al buio da "telecamere a infrarossi"), composta da onde più lunghe e meno energetiche. Se la temperatura della Terra dipendesse solo dall'energia che riceve dal Sole, la sua temperatura media sarebbe di -18 °C, decisamente inadatta alla vita. Qui entra in gioco l'effetto serra, la cui presenza è vitale per la nostra sopravvivenza.

La Terra possiede un’atmosfera che, mentre è in larga parte trasparente alla radiazione visibile in arrivo dal Sole, riflette buona parte di quella infrarossa proveniente dalla superficie terrestre, rimandandola verso il basso: esattamente come una serra. Questo effetto innalza la temperatura media della superficie terrestre di circa 33 °C, portando la media annuale a un molto più rassicurante +15 °C. L'aumento della concentrazione dei gas che riflettono la radiazione infrarossa (i cosiddetti "gas serra") può essere pensato come un aumento di efficienza della serra: la conseguenza è un innalzamento della temperatura media. È importante allora sottolineare che quando parliamo di cambiamenti climatici e di riscaldamento globale dovuto all'effetto serra, ci stiamo in realtà riferendo ad un aumento dell'efficienza di tale effetto.



  PAG. SUCC. >