BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPAZIO/ Planck spalanca una nuova finestra sull'universo "giovanile"

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Mappa dell’emissione polarizzata della polvere interstellare nella nostra galassia misurata da Planck  Mappa dell’emissione polarizzata della polvere interstellare nella nostra galassia misurata da Planck

PLANCK ha misurato l’intero cielo in polarizzazione a una frequenza molto sensibile alla presenza della polvere interstellare. In questi giorni presentiamo per la prima volta una mappa con i dettagli di come è distribuita nel cielo la polvere interstellare polarizzata: tale dato è fondamentale per interpretare misure presenti e future di esperimenti da Terra che vanno a caccia delle onde gravitazionali primordiali.

 

Oltre alle specifiche scoperte che state annunciando in questi giorni, colpisce l’ampiezza delle ricadute e delle conseguenze di queste misure un po’ su tutta la cosmologia e l’astrofisica. Siamo a un passaggio così importante?

Effettivamente è come si se fosse aperta una nuova finestra sull’universo, che ci fa vedere la luce cosmica in modo nuovo. Non che finora non si fosse mai osservato in questo modo, con la polarizzazione; il fatto è che se finora erano spiragli, adesso si è spalancata una finestra e la stanza è stata investita da una quantità enorme di informazioni e quindi di ricadute, sia di natura cosmologica che astrofisica. Oltre ai punti citati prima, posso aggiungere che le nuove misure si rivelano utilissime per conoscere i meccanismi di formazione delle prime stelle nell’universo, una volta che questo si era raffreddato grazie all’espansione; quindi si dischiudono interessanti prospettive per lo studio della fase “giovanile” dell’universo. La polarizzazione ci ha anche fatto vedere meglio le proprietà del mezzo interstellare, cioè il luogo dove nascono le stelle nell’universo attuale per la cui formazione la polvere è un catalizzatore fondamentale: quello della formazione stellare è un ambito dell’astrofisica ancora pieno di domande aperte.

 

(Mario Gargantini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.