BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

COSMOLOGIA/ Storia di un manoscritto di Einstein ritrovato (ma superato)

Pubblicazione:

Albert Einstein  Albert Einstein

La conversione di Einstein all’idea evolutiva dell’universo e a quello che diventerà il modello del Big bang è stata tormentata ed è passata attraverso questo manoscritto, redatto quasi certamente – notano O'Raifeartaigh e colleghi – dopo il 1929, cioè dopo la pubblicazione dei risultati di Hubble e dopo un soggiorno di tre mesi di Einstein in California dove ha incontrato Hubble stesso e gli altri astronomi dell’Osservatorio di Mount Wilson. I fisici irlandesi fanno anche maliziosamente notare che il nome di Hubble è deformato in Hubbel in questo manoscritto come in successivo testo di Einstein: segno di una sua “non totale familiarità con gli scritto di Hubble”.

Resta da interpretare come mai questi appunti non siano mai stati pubblicati; ma la risposta sembra facile: l’autore si è presto convinto che il modello stazionario non funzionava e già nel 1931 e nel 1932 svilupperà dei modelli dinamici noti come modelli Fridman-Einstein e Einstein - de Sitter. “Le riflessioni di Einstein sulla robustezza o meno del modello stazionario dell'Universo, riprese successivamente da Fred Hoyle e collaboratori come riportato in questo articolo di O'Raifeartaigh, non hanno potuto beneficiare di un'evidenza che non lascia dubbi, come quella arrivata troppo tardi per loro, solo negli anni ‘60, con la scoperta della radiazione cosmica di fondo. È stata questa la prova di una fase ad altissima temperatura e densità che l'Universo ha attraversato circa quattordici miliardi di anni fa, che noi oggi chiamiamo Big Bang; e che resta l’attuale pilastro del modello di Universo in espansione”.

In ogni caso, sembra che il fiuto fisico-filosofico di Einstein gli abbia fatto decidere di abbandonare i modelli stazionari di universo perché – conclude O'Raifeartaigh – troppo “forzati e non realistici”.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.