BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ELETTRONICA/ Memorie non volatili per viaggiare sicuri sulle auto di domani

Pubblicazione:

Il volante di un'auto  Il volante di un'auto

«La memoria per le applicazioni in automobile deve garantire la massima sicurezza: a chi di noi piacerebbe essere “hackerato” da un pirata informatico capace di prendere il controllo del volante e di mandarci a sbattere? E deve essere capace di sopportare condizioni climatiche estreme: dai freddi inverni finlandesi alle torride estati africane. Insomma, produrre chip elettronici (e soprattutto memorie) per l’auto è difficile: non è da tutti». E proprio Micron Technologies, uno dei leader mondiali delle memorie a semiconduttore, ha deciso di puntare molte delle sue carte sul mercato dell’automobile. Si è strutturato in maniere adeguata e propone moduli complessi detti eMMC (embedded MultiMedia Card): questi integrano fino a 6 Gbyte di memoria non volatile (che mantiene le informazioni anche quando è spenta) e un processore ad hoc per la gestione; supportano temperature che possono andare da -40 °C fino a +105 °C.

 

Micron inoltre si è dotata di un laboratorio dove lavora assieme alle principali case automobilistiche per sviluppare le soluzioni di memoria ideali, pensate apposta per le macchine del futuro. Un centro di ricerca che ha sede a Monaco di Baviera: una delle capitali mondiali della tecnologia automobilistica. Come sottolinea Scuro «Ormai la macchina è un sistema elettronico complesso: i modelli più avanzati mettono a disposizione dei passeggeri le stesse opzioni di informazione e intrattenimento del televisore o del PC di casa. Ci si può collegare alla rete Internet. E in più l’elettronica di bordo garantisce sicurezza e guida confortevole. Per questo però non bastano componenti microelettronici e memorie normali, come quelle che si montano sui telefonini o nei computer. Servono dispositivi con un livello di prestazioni e qualità studiati e realizzati ad hoc, da parte di produttori che vogliono consolidare una presenza strategica nel mercato dell’auto. Una scelta che noi di Micron abbiamo fatto da tempo, con le nostre soluzioni di memoria e che ci ha permesso di diventare leader in questo difficile settore che sta crescendo molto rapidamente».

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.