BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

VACCINI/ Il ministro Lorenzin: no ad allarmi inutili

Il ministo della sanità Beatrice Lorenzin chiede che non si faccia dell'allarmismo sui rischi della vaccinazione. Le sue parole dopo l'apertura di un fascicolo della procura di Trani

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Dopo il caso, con tanto di apertura di un fascicolo da parte della procura di Trani, di alcuni bambini di cui si sospetta che un vaccino abbia causato l'autismo, è intervenuto il ministro della sanità Beatrice Lorenzin. Dopo un incontro con gli studenti di un istituto scolastico romano, il ministro ha chiesto che non si faccia una campagna allarmistica sui vaccini, l'unico risultato sarebbe un calo delle vaccinazioni stesse con i rischi che comporterebbe. Ha ammesso che il caso aperto dalla procura di Trani sia complesso, ma, ha detto, ci sono anche tantissimi rapporti dell'OMS nonché la documentazione dell'Istituto superiore di sanità: "Non è il momento di fare allarmismi, servono dati certi perché i rischi per i bambini non vaccinati sono altissimi''. Il caso in questione, ha detto ancora, era già stato discusso in passato, cioè il presunto rapporto tra vaccini e autismo, ma, ha aggiunto, "l'allarmismo comporta danni alla salute, hanno ragione i pediatri a chiedere chiarezza. Prima di fare campagne contro i vaccini bisogna essere veramente certi''.

© Riproduzione Riservata.