BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DIBATTITI/ Equilibrio e fluttuazioni nel tempo creativo di Prigogine

Pubblicazione:

Foto InfoPhoto  Foto InfoPhoto

È sorprendente osservare come l'idea di fondo di Prigogine sulla creazione come risultato di una instabilità sia, nella sostanza, molto simile a quella del clinamen di Lucrezio, secondo il quale la creazione di nuova materia è dovuta all'urto fra gli atomi (rerum primordia) tratti nel vuoto verso il basso in linea retta dal peso. Ma questi urti non avverrebbero se, in tempi e in luoghi assolutamente indeterminati (quindi casuali), non subissero una piccola deviazione (clinamen), «tanto quanto basta a dire che il moto è cambiato». Si ripropone dunque la questione: la natura è determinista o probabilista? In quest'ultimo caso non si tratterrebbe di un probabilismo soggettivo alla de Finetti, che riguarda la conoscenza, ma di un probabilismo oggettivo, che riguarda le leggi della natura in sé e non più nella loro percezione e rappresentazione da parte dell'uomo.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.