BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Scienze

PESTICIDI/ L'Unione europea vieta le mele americane, ecco perché

L'Unione europea ha deciso di vietare l'importazione di mele dagli Stati Uniti d'America. Contengono un pesticida quattro volte superiore alla media permessa, ecco di cosa si tratta

MeleMele

Un pesticida di troppo: l'Unione europea ha messo al bando le mele di produzione americana. La colpa è appunto di un pesticida, la difenilamina, che si usa per rendere la buccia delle mele lucida, più appetitosa all'aspetto, ma evidentemente nociva alla salute. Tale prodotto evita che la mela invecchi troppo rapidamente apparendo dunque meno invitante per l'acquirente. E' intervenuta dunque l'European Food Safety Authoruiy, l'autorità europea per la sicurezza alimentare che ha studiato attentamente il caso per diversi anni arrivando alla conclusione di vietare l'importazione. Il pesticida in realtà non è dannoso alla salute umana ma quando viene a contatto con l'azoto diventa invece cancerogeno. Il controllo su tale pesticida avviene anche sulle mele prodotte in Europa: l'autorità ha abbassato allo 0,1 sul milione le parti del pesticida utilizzabile: quelle americane superano la quota di quattro volte il limite europeo. 

© Riproduzione Riservata.