BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GALASSIE/ Tre miliardi di anni per tracciare l'identikit di un ammasso galattico

Pubblicazione:

L'ammasso di galassie JKCS 041  L'ammasso di galassie JKCS 041

Le distanze a questi livelli si misurano calcolando il cosiddetto red shift, cioè lo spostamento verso il rosso dello spettro della luce emessa, indicato con la lettera zeta. Abbiamo misurato z=1.803, cioè una distanza corrispondente a un momento critico nella storia della formazione delle galassie: quando, circa 10 miliardi di anni fa, in ambienti ancora poco affollati le galassie stavano crescendo in dimensioni a un ritmo a dir poco tumultuoso.

 

Questo è l'ammasso più lontano o ce ne sono ancor più distanti?

Credo che sia l'ammasso più lontano che si conosca e abbiamo indicazioni chiare che si tratta proprio di un ammasso, riconoscibile dal tipo di emissioni. Ci sono indizi di altri oggetti più lontani ma non abbiamo dati sufficienti per dire se si tratta di strutture già nello stadio di ammasso o ancora in stadi evolutivi precedenti. 

 

Oltre alla misura della distanza, quali altri risultati avete ottenuto?

Abbiamo potuto individuare le singole galassie dell'ammasso e studiare le loro caratteristiche. Sorprrendente è stata la scoperta che le dimensioni delle galassie  a questo stadio, cioè 10 miliardi di anni fa, sono molto simili a quelle delle galassie osservate nell'universo locale che quindi sono vecchie di 13 miliardi di anni; ciò significa che negli ultimi 10 miliardi di anni le galassie non sono cresciute in dimensioni.

 

Di che dimensioni stiamo parlando?

Usando l'unità di misura più adatta per oggetti come le galassie, cioè il chiloparsec (kpc, 1  kpc=3261 anni luce), parliamo di dimensioni galattiche tra uno e qualche kpc. Per fare un raffronto, il nostro Sole, e noi con lui, siamo a 8 kpc dal centro della Via Lattea. Quindi abbiamo riconosciuto nell'ammasso JKCS 041 molti oggetti decisamente più piccoli della nostra galassie e qualcuno un po' più grande.

 

Sono galassie di che tipo?

Sono galassie ellittico lenticolari, che in pratica non formano nuove stelle e rimangono con la loro dotazione di stelle acquisita; quindi sono già "vecchie", hanno circa 1,5 miliardi di anni in un'epoca in cui l'universo ha tre miliardi di anni. La cosa sorprendente è che così le galassie di JKCS 041 evolveranno in modo da arrivare lentamente ad assomigliare in modo incredibile a quelle di altri ammassi dell'universo vicino, come ad esempio l'ammasso Coma, che abbiamo già ben studiato.

 

Quali informazioni nuove si possono ricavare, da questi vostri studi, circa la storia e l'evoluzione delle galassie?

Possiamo dire che qualunque cosa succeda alla galassie, questo deve succedere nei primi tre miliardi della loro vita. Abbiamo visto ad esempio che le galassie della zona centrale dell'ammasso sono quasi tutte galassie quiescenti, cioè che hanno smesso di generare nuove stelle, così come avviene nell'ammasso Coma; e sempre come in questo ammasso, le dimensioni delle galassie sono proprio quelle adeguate alla loro massa; e ancora, sono quasi tutte coetanee. Ciò non fa che ribadire quanto già accennato e cioè che gli eventi fondamentali per la vita delle galassie accadono nei primissimi anni della storia cosmica. 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >