BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AMBIENTE/ La Puglia schiera squadre speciali (scientifiche) per difendere le sue coste

Pubblicazione:

La costa pugliese  La costa pugliese

Il fenomeno dell’erosione costiera è uno dei fenomeni geologici e ambientali più rilevanti oggi, soprattutto per un Paese come l’Italia che presenta uno sviluppo delle coste di grande entità data la sua configurazione peninsulare che si allunga nel Mediterraneo. Possiamo definirlo, un po’ ad effetto, come “l’invasione della terra da parte del mare” e può avere forme e cause diverse, che comprendono fattori climatici, idrogeologici, ecologici e soprattutto antropici. Comprendere un fenomeno così complesso, analizzarlo, capire in che modo possa evolvere nel futuro e con quali conseguenze per la popolazione e per i diversi sistemi economici locali, richiede un approccio necessariamente interdisciplinare che sappia mettere in dialogo competenze diverse e chiedere loro di collaborare per costruire insieme un quadro integrato della situazione.

 

C’è una regione italiana che è ancor più sensibile al fenomeno, essendo una penisola nella penisola: è la Puglia. Se la fascia costiera rappresenta un fabbisogno primario per l’ambiente e le attività della regione, è anche vero che l’erosione costiera può produrre impatti che chiamano in causa non solo la protezione dell’ambiente, ma anche la dimensione economica e la sicurezza delle persone. E proprio in Puglia, anche sulla spinta del CMCC (Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici) che ha la sua sede principale a Lecce, il tema sta per essere affrontato in modo deciso, a partire da un incontro svoltosi nei giorni scorsi col titolo eloquente di “Dialogo sull'erosione costiera: ricerca, impatti e strategie”. Organizzato dallo stesso CMCC a Lecce, l’incontro è stato un’occasione di confronto tra esperti, decisori pubblici, amministratori, esponenti delle attività produttive legate alla fascia costiera, esponenti della società civile.

 

Obiettivo principale era di definire gli aspetti salienti del tema dell’erosione costiera riferita al territorio pugliese, affrontandolo dai molteplici punti di vista e proponendo un’occasione per mettere in pratica quell’approccio multidisciplinare che è indispensabile alla comprensione di un fenomeno di tale complessità. Un primo esito dei lavori è stata la redazione di un documento di sintesi scientifica che raccoglie gli argomenti salienti emersi dalla discussione. Intanto è stata precisata una definizione generale che identifica l’erosione costiera come il cambiamento della linea di costa dovuto a vari processi; si tratta di un fenomeno naturale sul quale influiscono le attività umane e altri fattori come ad esempio i cambiamenti climatici che intensificano i processi erosivi e i loro impatti. È risultato evidente che, per affrontare il problema in modo efficace è necessario un approccio interdisciplinare, bisogna poter coniugare la ricerca scientifica e tecnologica con i fattori culturali e sociali e bisogna affrontare in modo coordinato le azioni di sviluppo del territorio, di protezione ambientale e sicurezza delle persone.



  PAG. SUCC. >