BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Scienze

FECONDAZIONE IN VITRO/ Inghilterra, la denuncia: studi del ministero per alterare il dna

Il ministero della sanità inglese starebbe dando il via di nascosto a studi che permettono la nascita di bambini geneticamente modificati, ecco di cosa si tratta

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

Lord Winston, uno dei pionieri della fecondazione in vitro nel Regno Unito, ha lanciato insieme ad altri importanti studiosi l'allarme: il governo, in particolare il ministero della sanità, starebbe nascondendo la vera natura di un nuovo processo di fecondazione che consentirebbe l'alterazione del dna delle generazioni future. In pratica, permetterebbe la nascita di bambini geneticamente modificati. Non solo: il governo, dicono gli studiosi, ha ridefinito appositamente il termine "modificazione genetica" per escludere quella che è oggi considerata una tecnica controversa e che porta alla nascita di bambini con materiale genetico da tre persone diverse. Tale mossa, che si trova nascosta all'interno di un documento del dipartimento della sanità pubblicato la scorsa settimana, mira a eliminare ogni tipo di controversia nei confronti della donazione mitocrondiale, un processo che ha come scopo evitare certe malattie ereditarie trasmesse usando mitocondri sani da un uovo donatore o da un embrione. Usando i mitocondri sani, dice Lord Winston, si arriverà ad avere embrioni di tre genitori diversi inaugurando così un'era di bambini "su misura" e geneticamente modificati.

© Riproduzione Riservata.