BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CERTIFICATO MEDICO/ Palestre e piscine, quando è obbligatorio e chi deve farlo

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

CERTIFICATO MEDICO, CHI DEVE FARLO? - Terminata l’estate, ripartono le iscrizioni in palestra o in piscina. Nonostante molte strutture ancora chiedano il certificato medico (con un costo che oscilla tra i 30 e i 50 euro), il ministero della Salute è tornato a ricordare che tale obbligo è stato ormai cancellato per "attività ludico-motoria amatoriale", quindi come palestra o nuoto libero. La responsabile del dicastero Beatrice Lorenzin ha da poco approvato il decreto che contiene le “Linee guida di indirizzo in materia  di certificati medici per l’attività sportiva non agonistica”, un documento per fare chiarezza una volta per tutte “sulla definizione di attività sportiva non agonistica e dunque su chi deve fare i certificati, quali sono i medici certificatori, la periodicità dei controlli e la validità del certificato, gli esami clinici”. Come si legge sul sito del ministero, devono fare il certificato “gli alunni che svolgono attività fisico-sportive parascolastiche, organizzate cioè dalle scuole al di fuori dall'orario di lezione”, ma anche coloro “che fanno sport presso società affiliate alle Federazioni sportive nazionali e al Coni (ma che non siano considerati atleti agonisti) e infine chi partecipa ai Giochi sportivi studenteschi nelle fasi precedenti a quella nazionale. Il controllo deve essere annuale e il certificato ha validità annuale con decorrenza dalla data di rilascio. Quali sono i medici certificatori? Ci si può rivolgere al medico di medicina generale per i propri assistiti, al pediatra di libera scelta per i propri assistiti e al medico specialista in medicina dello sport, ovvero i medici della Federazione medico-sportiva italiana del Comitato olimpico nazionale italiano. Per ottenere il rilascio del certificato è necessaria l'anamnesi e l'esame obiettivo con misurazione della pressione e di un elettrocardiogramma a riposo effettuato almeno una volta nella vita.



© Riproduzione Riservata.