BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ASTROFISICA/ Impey (univ. Arizona): le sorprese dagli spazi intergalattici verranno da JWST

Pubblicazione:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

Ma poi quegli stessi studenti possono essere interessati a sapere da dove vengono, e da dove vengono gli atomi. Così, quando imparano che ciascuno dei loro atomi - come il carbonio che li rende forme di vita - più di 4 miliardi e mezzo di anni fa era parte di una certa generazione di stelle e che poi in qualche modo si è unito ad altri atomi per formare una persona, prima di disperdersi nuovamente e avere una nuova storia, questo può apparire loro come una fantasia troppo incredibile per essere vera, ma è vera. È un collegamento molto diretto tra me e l’astronomia. Io sono una persona fatta di qualche materiale, ma da dove arriva? E come ha fatto a un certo punto a diventare me? Uno potrebbe dire che la storia che spiega come siamo diventate persone, come siamo nate e come abbiamo preso vita è tutta un’altra storia, ma la parte di storia che racconta da dove arrivano il nostro carbonio, il nostro azoto e il nostro ossigeno per formare la nostra parte biologica è una storia di astronomia. E questa storia può essere raccontata. Qualunque persona viva dovrebbe domandarsi da dove arriva e dovrebbe sapere qual è fisicamente la sua origine. Quella materia non è che si trovi da sempre nell’universo. Questo è solo un esempio. E anche gli studenti che non sono particolarmente interessati, all’improvviso si interessano.

 

È un bisogno dell’uomo quello di scoprire e ricercare.

Sì, possiamo chiederci se la ricerca abbia qualche risvolto pratico, e qualche volta ce l’ha. Ma io credo che in fondo sia parte essenziale di ciò che siamo.

 

(Paolo Cazzoletti)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.