BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

TOO YOUNG TO DRINK/ Il feto nella bottiglia di birra, la campagna pubblicitaria. Video

Domani si celebra la giornata internazionale della sindrome feto-alcolica, a cura della European FASD Alliance, ecco il video della apposita campagna pubblicitaria

Immagine di archivio Immagine di archivio

Un feto che galleggia in una bottiglia di alcol, birra, whisky, vodka, vino e quant'altro. E' l'immagine che accompagna una campagna pubblicitaria in occasione della Giornata internazionale della sindrome feto-alcolica, a cura della European FASD Alliance. Si tratta di un allarme lanciato nei confronti di tutte quelle mamme che in gravidanza continuano a fare uso di alcolici con i rischi che ne conseguono: malformazioni, disturbi dell'apprendimento, disturbi mentali e altro ancora. La giornata si terrà domani 9 settembre in oltre trenta paesi del mondo: la data è simbolica, in quanto si tratta del nono giorno del nono mese dell'anno e comincia alle 9 e 09 di mattina, a ricordare i nove mesi di gravidanza. Secondo gli studi medici, l'alcol bevuto dalla madre arriva in pochi minuti nel sangue del feto ma il feto non è in grado di metabolizzare l'alcol come una persona nata perché è ancora privo degli enzimi adatti allo scopo. L'alcol si accumula allora nel suo sistema nervoso e in altri organi con gravi conseguenze. In Italia benché manchino dati certi otto neonati su cento sono esposti al rischio.

© Riproduzione Riservata.
IN EVIDENZA