BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ANNO DELLA LUCE/ Promemoria parigino per il secolo della fotonica

Pubblicazione:

foto:Infophoto  foto:Infophoto

Ma i fotoni sono utilizzati dall’uomo nei campi più diversi: dalla conoscenza delle profondità cosmiche alla cura delle malattie; e i progressi della fotonica sono presenti nelle vita quotidiana di ciascuno di noi già oggi più di quanto immaginiamo: nell’elettronica di consumo (lettori di codici a barre, lettori DVD, telecomando TV, LED), nelle telecomunicazioni (internet), in campo sanitario (chirurgia oculistica, strumenti medici), nell’industria manifatturiera (taglio e lavorazioni laser), nella difesa e nella sicurezza (telecamera a infrarossi, telerilevamento), nell'intrattenimento (olografia, scenografia laser) e molto altro ancora. Agli albori della scienza moderna, prima ancora di Galileo e di Newton, gli scienziati che muovevano i primi passi nella conoscenza sperimentale della natura –  personaggi poco noti al grande pubblico, come Roberto Grossatesta o Ruggero Bacone - si sono indirizzati all’indagine dei fenomeni ottici pensando, da bravi filosofi naturali, al posto centrale della luce nella nostra esperienza sensibile: non potevano immaginare di aver a che fare con le onde elettromagnetiche, che sarebbero state spiegate sei secoli dopo, e in verità non hanno fatto grandi “scoperte”; ma hanno aperto la strada alla successiva rivoluzione scientifica. Oggi, forse, la luce apre nuovamente un percorso, del quale intravediamo solo i primi contorni; si dice che il 21esimo secolo dipenderà tanto dalla fotonica quanto il 20esimo secolo è dipeso dall’elettronica. Allora è più che mai importante che anche il mondo della scienza e della tecnologia inizi subito a guardare il contenuto e il metodo di queste ricerche in modo nuovo: superando i chiusi iper-specialismi, evitando le trappole dei riduzionismi di ogni genere, cercando il più possibile quelle aperture che possono ridare all’impresa scientifica tutta la sua dignità di esperienza umana di ricerca del vero e alle applicazioni tecnologiche tutto lo spessore di un reale servizio in risposta ai bisogni. Per tutto ciò un anno dedicato alla luce può essere una buona occasione.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.