BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RAFFREDDORE/ Nuovi studi sul virus che venne dal freddo

Pubblicazione:

Immagine di archivio  Immagine di archivio

La ricerca, anche se è stata condotta su cellule di topo, offre importanti indizi che potranno rivelarsi utili per tutti coloro che vengono colpiti da questa malattia di stagione e in particolare per quel 20% - è il valore stimato - della popolazione che “coltiva” nelle sue mucose nasali colonie di Rhinovirus.

Ma non è in questione solo il raffreddore. Iwasaki e collaboratori sperano di poter applicare queste nuove conoscenze ad altre situazioni patologiche dove la temperatura influenza la risposta immunitaria: ad esempio nell'asma infantile. Mentre il comune raffreddore per molte persone è poco più di un fastidio, nei bambini affetti da asma può causare gravi problemi respiratori. A Yale si accingono a studiare in modo più approfondito la risposta immunitaria all’asma indotta da Rhinovirus.

Nel frattempo, per tutti vale il vecchio consiglio di proteggere la cavità nasale con una confortevole sciarpa.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.