BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MEDICINA/ Un Nobel ai farmaci contro le malattie “neglette”: adesso tocca ai finanziamenti

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

(InfoPhoto)  (InfoPhoto)

Il clima tropicale caldo e umido tipico di alcune zone africane e le condizioni di estremo degrado in cui versa l’Africa creano l’ambiente perfetto per il proliferare di queste patologie. Come la malaria, inoltre, le malattie neglette determinano un circolo vizioso tra malattia e povertà: la povertà favorisce la malattia e la malattia perpetua la povertà. Cinque anni fa l’ attuale direttore generale dell’OMS, la signora Margaret Chan, in occasione della presentazione del primo rapporto sulle malattie tropicali neglette, aveva ipotizzato un finanziamento compreso tra i 2 e i 3 miliardi di dollari americani nel corso di cinque-sette anni e la scomparsa si alcune di queste in pochi anni (per esempio, dracunculiasi, nota come malattia del verme di Guinea, entro il 2015 e framboesia entro il 2020).

Questo, ad oggi, non è ancora avvenuto, e le previsioni per il futuro non sono sicuramente delle migliori. In alcuni casi, peraltro, i trattamenti sono relativamente poco costosi. Ad esempio, il costo del trattamento per la schistosomiasi è di 0,20 dollari per bambino all'anno e il trattamento per un anno per un bambino affetto da elmintiasi solo 0,50 dollari. Nonostante tutto ciò i finanziamenti per la lotta contro queste malattie vengo reperiti con molta difficoltà, e queste malattie continuano inesorabilmente a mietere le loro vittime. Alcune aziende farmaceutiche, in realtà, si sono impegnate a donare tutte le terapie farmacologiche necessarie e in molti paesi è stata effettuata con successo la somministrazione di massa di alcuni farmaci farmaco, ma questo ancora non basta. Speriamo che il premio Nobel assegnato a questi ricercatori risvegli l’attenzione delle comunità dei paesi ricchi (e i possibili finanziamenti) per vincere definitivamente queste malattie.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.