BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPAZIO/ Un campo magnetico inaspettato rivelato dall’infaticabile Voyager

Pubblicazione:

(InfoPhoto)  (InfoPhoto)

Lo stesso Schwadron, che è anche uno degli scienziati di punta dell'IBEX Science Operations Center all’Università del New Hampshire, si è affrettato a osservare che «la nostra analisi conferma due cose: che il centro del nastro IBEX è la direzione del campo magnetico interstellare e che Voyager 1 è ora al di là dell'eliopausa».

Se la tecnologia del Voyager, nonostante l’età, continuerà ad assistere gli scienziati, nei prossimi anni sarà possibile iniziare a tratteggiare un quadro del nostro ambiente interstellare locale e si potrà iniziare a capire cosa sta accadendo in un’area che si estende oltre il Sistema solare  all'interno della nostra galassia, la Via Lattea. Il Voyager 1 contribuirà a farci conoscere la natura dell'ambiente galattico in termini di raggi cosmici e di campi magnetici. è un tipo di esplorazione nuova e ricca di incognite ma anche di aspettative.

Con la recente scoperta comunque sappiamo che sarà necessario attendere almeno un altro decennio prima che il Voyager entri definitivamente nella regione dello spazio interstellare fuori dalla sovranità del Sole. Siamo ancora agli albori dell'era spaziale.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.