BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AMBIENTE/ Reti di sensori wi-fi e modelli matematici per evitare che il bosco bruci

Pubblicazione:

(InfoPhoto)  (InfoPhoto)

Più in dettaglio, sono sei i Work Packages (WP) sviluppati per raggiungere gli obiettivi predefiniti dal progetto. I primi due riguardano il coordinamento delle attività di informazioni e promozione durante tutti i tre anni del progetto. Un altro è relativo alle rete di Sensori Wireless: ha visto il coinvolgimento di esperti in sensori wifi, tecnologie di internetworking e satellitari e ha comportato l'installazione di nuove stazioni di sensori nelle province di Lecce (con Brindisi) e Bari e l'integrazione con la rete di sensori esistenti nel sito greco. Il WP4 - dati di archivio e Analitica piattaforma

Il WP4 si riferisce alle attività di gestione dei dati, che comprendono sia i dati dei sensori sia quelli che derivano dall’elaborazione dei modelli; uno dei risultati più interessanti di Ofidia è lo sviluppo avvenuto nel corso del progetto di nuovi modelli di archiviazione dati. Il quinto Work Package si è concentrato sulla prevenzione del pericolo di incendi, sull'analisi e la modellazione: i modelli di pericolo di fuoco sono stati valutati nella zona transfrontaliera con approcci statistici. Infine il WP6 ha riguardato le sale operative e gli strumenti di visualizzazione, attraverso l’installazione il collaudo e la validazione dell’ambiente operativo, che risulta composto da sei sale controllo. Questo gruppo era anche responsabile della realizzazione di uno strumento avanzato per le sale di controllo, con il software di controllo e uno spazio di interazione 3D.

Come tutti i progetti che si rispettano, non mancano le ricadute al di là degli obiettivi specifici. Come l’incremento della collaborazione tra le autorità di protezione civile italiane e greche e una più intensa cooperazione scientifica tra istituti di ricerca e le autorità pubbliche dei due Paesi. Inoltre, le previsioni meteo dettagliate di Ofidia saranno rese accessibili alla popolazione della Puglia e dell’Epiro consentendo agli abitanti di queste regioni di pianificare meglio le loro attività e di proteggersi dalle situazioni atmosferiche estreme. Un buon esempio, da segnalare la prossima settimana a Parigi, alla COP21.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.