BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ANTARTIDE/ Arrivano gli scienziati italiani, per un’estate sottozero

Pubblicazione:

La base italo francese Concordia in Antartide  La base italo francese Concordia in Antartide

Due medici, generalmente un chirurgo e un anestesista, forniscono assistenza sanitaria e possono fronteggiare l’emergenza; è operativa la teleconsulenza con il Policlinico Gemelli di Roma. Per i collegamenti ci sono elicotteri che fanno scalo su una delle tre piattaforme attrezzate, aerei leggeri equipaggiati con sci che atterrano su una qualunque superficie piana innevata, aerei Hercules C-130 con ruote che atterrano su una pista stagionale di 3 km allestita sul ghiaccio.

L’altra stazione, la italo-francese Concordia, è invece situata nel plateau antartico, a circa 1000 chilometri dalla costa e 3300 metri di altezza sul livello del mare, su un’altura denominata Dome C appena percettibile sulla calotta glaciale dell’Antartide. La struttura si presenta nella forma di due edifici praticamente cilindrici comunicanti per mezzo di un passaggio coperto e che raggiungono i 14 metri di altezza. La base è un avamposto scientifico unico al mondo, presidiato anche durante il gelido inverno australe, quando le temperature possono arrivare a 80 gradi sottozero.  

È qui che italiani e francesi, nell’ambito del progetto EPICA (European Project for Ice Coring in Antarctica), hanno realizzato la trivellazione profonda del ghiaccio estraendo alcune “carote” ricche di informazioni sulla storia del nostro Pianeta.

Nella campagna che inizia adesso le attività di ricerca presso la base Zucchelli riguarderanno lo studio della biodiversità, dell’evoluzione e dell’adattamento degli organismi antartici; ma anche studi di scienze della Terra; glaciologia, contaminazioni ambientali; e scienze dell’atmosfera. Alla base Concordia sono previsti studi e ricerche nei settori della fisica dell’atmosfera, dell’astrofisica e della glaciologia.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.