BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SQUALO NINJA / Cos'è la nuova specie scoperta nell'Oceano Pacifico (26 dicembre 2015)

Pubblicazione:

Squalo (Fonte Infophoto)  Squalo (Fonte Infophoto)

SQUALO NINJA, COM'È LA NUOVA SPECIE SCOPERTA NELL'OCEANO PACIFICO (26 DICEMBRE 2015) - Una nuova specie, denominata "squalo ninja", è stato scoperta nell'Oceano Pacifico da un gruppo di scienziati capeggiati da Victoria Elena Vàsquez, ricercatrice del Centro californiano Pelagic Shark Research Foundation. A darne notizia è il portale Hentai Magazine che chiarisce che questa tipologia di squalo presenta delle caratteristiche uniche: è lungo circa mezzo metro, dotato di una pelle completamente nera, occhi che sporgono e presenta particolari cellule che gli consentono di essere luminescente al buio. La Vàsquez ha chiamato l'animale Ninja Lanternshark, ossia "squalo Lanterna Ninja", e oltre alle caratteristiche sopra riportate, presenta anche una grande capacità di mimetizzazione nelle acque profonde dell'oceano, risultando invisibile. Questo adattamento naturale gli ha consentito di riuscire a cacciare piccoli pesci per cibarsene, in modo da non essere visto dai predatori più grandi e pericolosi. L'esemplare catturato era un adulto femmina mentre ancora non è stato trovato un corrispettivo maschio, per cui non si è a conoscenza delle reali dimensioni di questa tipologia di squalo. La luce emanata dalle particolari cellule di cui è dotato, si pensa che abbia un ruolo nel favorire l'accoppiamento e garantire la riproduzione. Secondo la responsabile della scoperta, la debole luminescenza liberata ha anche la funzione accessoria di simulare la fioca illuminazione presente delle profondità dell'Oceano Pacifico, attirando quindi le prede e semplificando la loro cattura.

La particolarità del nome dato alla specie, invece, è dovuta alla scelta fatta dai nipotini di 8 anni della Vasquez. I bambini, infatti, ascoltando la storia della cattura dell'animale e le sue caratteristiche, soprattutto per via della pelle nera, lo hanno paragonato a un ninja giapponese. In realtà, lo avevano battezzato super ninja ma la comunità scientifica ha ritenuto che il soprannome scelto bastasse e non ci fosse bisogno anche del rafforzativo super. 

Di sicuro, la scoperta di questa nuova specie e il nome che le è stato dato, ispirerà sceneggiatori e registi per nuove avventure che lo riguarderanno. Già in passato, il famoso regista Steven Spielberg ha girato una serie di fortunati film a lui dedicati, tutti grandi successi al botteghino. Inoltre, nel campo documentaristico, fiumi di libri sono stati scritti per spiegare la loro origine e il tipo di vita da essi condotti. Soprattutto, gli scienziati hanno tentato di spiegare al grande pubblico che, pur essendo un tipo di animale molto pericoloso e predatore, non è aggressivo quanto si pensa e che gli attacchi agli umani sono abbastanza rari.

Cos'è lo squalo «Ninja» scoperto nell'Oceano Pacifico

A: Dario D'Angelo

Cos'è lo squalo «Ninja» scoperto nell'Oceano Pacifico

 

 

Il portale Hatai Magazine ha diffuso la notizia che una nuova specie di squalo è stata scoperta nell'Oceano Pacifico da un gruppo di scienziati, capeggiati da Victoria Elena Vàsquez, ricercatrice del Centro californiano Pelagic Shark Research Foundation. Questa tipologia di squalo presenta delle caratteristiche uniche: è lungo circa mezzo metro, dotato di una pelle completamente nera, occhi che sporgono e presenta particolari cellule che gli consentono di essere luminescente al buio. La Vàsquez ha chiamato l'animale Ninja Lanternshark, ossia squalo Lanterna Ninja, e oltre alle caratteristiche sopra riportate, presenta anche una grande capacità di mimetizzazione nelle acque profonde dell'oceano, risultando invisibile. Questo adattamento naturale gli ha consentito di riuscire a cacciare piccoli pesci per cibarsene, in modo da non essere visto dai predatori più grandi e pericolosi. L'esemplare catturato era un adulto femmina mentre ancora non è stato trovato un corrispettivo maschio, per cui non si è a conoscenza delle reali dimensioni di questa tipologia di squalo. La luce emanata dalle particolari cellule di cui è dotato, si pensa che abbia un ruolo nel favorire l'accoppiamento e garantire la riproduzione. Secondo la responsabile della scoperta, la debole luminescenza liberata ha anche la funzione accessoria di simulare la fioca illuminazione presente delle profondità dell'Oceano Pacifico, attirando quindi le prede e semplificando la loro cattura. 

La particolarità del nome dato alla specie, invece, è dovuta alla scelta fatta dai nipotini di 8 anni della Vasquez. I bambini, infatti, ascoltando la storia della cattura dell'animale e le sue caratteristiche, soprattutto per via della pelle nera, lo hanno paragonato a un ninja giapponese. In realtà, lo avevano battezzato super ninja ma la comunità scientifica ha ritenuto che il soprannome scelto bastasse e non ci fosse bisogno anche del rafforzativo super. 

Di sicuro, la scoperta di questa nuova specie e il nome che le è stato dato, ispirerà sceneggiatori e registi per nuove avventure che lo riguarderanno. Già in passato, il famoso regista Steven Spielberg ha girato una serie di fortunati film a lui dedicati, tutti grandi successi al botteghino. Inoltre, nel campo documentaristico, fiumi di libri sono stati scritti per spiegare la loro origine e il tipo di vita da essi condotti. Soprattutto, gli scienziati hanno tentato di spiegare al grande pubblico che, pur essendo un tipo di animale molto pericoloso e predatore, non è aggressivo quanto si pensa e che gli attacchi agli umani sono abbastanza rari.



© Riproduzione Riservata.