BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TUMORI/ Lo studio italiano: le cellule si muovono come stormi di uccelli

Pubblicazione:

Immagine di archivio  Immagine di archivio

In una intervista pubblicata sul giornale Il fatto quotidiano uno dei ricercatori che ha compiuto un nuovo studio sulle cellule tumorali spiega il contenuto dello studio stesso. Si tratta di Giorgio Scita, direttore dell'unità di ricerca Meccanismi di migrazione delle cellule tumorali dell'Ifom. Secondo lo studioso, le cellule tumorali si muovono in modo compatto e uniforme all'interno dell'organismo umano, usa la metafora dello stormo di uccelli in volo oppure di un gruppo di ciclisti. Migrano così da un distretto dell'organismo all'altro e generano le metastasi. Scita spiega infatti che la malignità di un tumore dipende dalla capacità del tumore stesso di generare metastasi. Le cellule tumorali, dice ancora, hanno sviluppato questa sorta di strategia nel non muoversi come cellule singole ma come gruppi di cellule tenute insieme da legami fisici e in comunicazione costante fra di loro e inq uesto modo riescono a essere devastanti. Scopo di questo studio, conclude, è cercare di capire come si possa interferire con questi processi di aggregazione in modo tale da limitarne la diffusione.



© Riproduzione Riservata.