BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AIDS/ Trovate le "tane" dove si nasconde il virus Hiv: l'importanza della scoperta

Pubblicazione:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

Grandi passi avanti sono stati fatti di recente nella lotta all'Aids grazie alla scoperta fatta dai ricercatori dell'Icgeb (Istituto Internazionale di ingegneria genetica e biotecnologie) di Trieste guidati dal professor Mauro Giacca. E' stato possibile infatti fotografare la struttura del nucleo dei linfociti e svelare le zone d'ombra dove il virus dell'Hiv si nasconde fino a diventare invisibile. La ricerca si è basata su tutti i geni umani potenziali vittime di questo particolare virus, esaminati con grande attenzione: gli scienziati hanno osservato che il virus si lega a questi in maniera veloce e che il processo di legamento a tali geni avviene "al buio", ovvero in maniera tale che la vittima non si accorga di avere un'anomalia nel suo corpo. Questo virus dunque corrompe le cellule sane, e piano piano le fa trasformare, e dunque ammalare. Una volta che tale procedimento avviene, per il paziente inizia un lungo calvario, che purtroppo porta a delle conseguenze tutt'altro che positive. Una volta che dunque questo virus si unisce alle cellule, il problema dell'AIDS diviene inevitabile. Ma perché attacca solo ed esclusivamente quelle cellule? Questo poiché essi contengono delle particolari proteine, le quali facilitano appunto la diffusione del virus. Ora che questa scoperta è stata effettuata, quali possono essere le conseguenze che derivano da essa? Con questa scoperta, le cause farmaceutiche hanno il via libera per poter finalmente creare dei farmaci che risultano essere finalmente utili per poter curare questo particolare problema. I farmaci infatti aggireranno direttamente sulle zone delle cellule che vengono colpite dal virus, e dunque cercheranno di eliminarlo evitando che questo possa, in un modo o nell'altro, arrecare dei danni al corpo di una persona, problema che purtroppo risulta essere molto diffuso. Ovviamente, il costo del farmaco ancora non è stato rivelato, così come non vi sono delle notizie relative alla sua lavorazione. Ci vorrà sicuramente del tempo, affinché la soluzione perfetta ed ideale possa essere creata e possa permettere alle persone colpite da tale problema di poterlo rimuovere completamente.



© Riproduzione Riservata.