BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BIOSCIENZE/ Le impronte digitali dei metaboliti ci aiuteranno a spegnere il "motore" dei tumori

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Laboratorio di Metabolomica Sysbio: preparazione automatizzata dei campioni  Laboratorio di Metabolomica Sysbio: preparazione automatizzata dei campioni

L’approccio più seguito attualmente per combattere il cancro si basa sul trattamento cosiddetto del "guscio di regolazione del tumore", una sorta involucro esterno della cellula malata. E' un metodo efficace sul breve periodo ma che comporta spesso recidive a mesi di distanza dal trattamento. C’è però un’altra possibilità: quella basata sul metabolismo della cellula, che parte dalla conoscenza di tutti i meccanismi di funzionamento interno della cellula per arrivare a spegnere il "motore" del tumore, spegnendo quindi il tumore stesso e impedendo il rischio di recidiva. E' una prospettiva promettente, già perseguita in alcuni laboratori biomedici mondiali e per la quale si presenta ora una grande opportunità di ricerca in Italia con l’apertura del nuovo Laboratorio di Metabolomica Sysbio, inaugurato venerdì scorso all’Università di Milano-Bicocca.

Il nuovo Laboratorio è nato dalla collaborazione fra due importanti enti di ricerca operanti in Lombardia: l'Istituto di Bioimmagini e Fisiologia Molecolare del Cnr (Ibfm-Cnr) e l'Università di Milano-Bicocca; è collocato presso il Dipartimento di Biotecnologie e Bioscienze dell’ateneo e attualmente vi lavorano dodici persone, fra ricercatori e assegnisti di ricerca coordinati dalla professoressa Lilia Alberghina, direttore del Laboratorio e del Centro di Systems Biology “Sysbio”. L’investimento totale è stato di circa un milione di euro, di cui 850.000 per la realizzazione della piattaforma tecnologica di Metabolomica.

Ma cos’è la Metabolomica? Per capirlo bisogna prima spiegare cos’è il metaboloma, cioè l'insieme dei metaboliti che si ritrovano in una cellula: questi derivano dai nutrienti che assumiamo con la dieta e che il nostro corpo trasforma in molecole che alimentano il metabolismo cellulare; questo a sua volta riguarda la serie di trasformazioni chimiche che avvengono all'interno della cellula stessa e che ne rendono possibile il funzionamento. In media, il metaboloma di una cellula umana contiene circa tremila specie diverse di metaboliti, con concentrazioni e caratteristiche differenti.

Per metabolomica si intende allora l’analisi delle tracce lasciate dai metaboliti. In caso di mutazione cellulare causata da una malattia, i processi cellulari dei metaboliti lasciano delle “impronte digitali”: dalla loro analisi si possono identificare le caratteristiche uniche dei vari tipi di mutazione, ricostruendone i percorsi metabolici alterati e si può comprenderne il differente comportamento in termini di sensibilità e di resistenza ai farmaci anti-tumorali. In particolare, la ricerca del Laboratorio Sysbio si focalizza sulle malattie metaboliche complesse come il tumore e quelle neurodegenerative come l’Alzheimer.



  PAG. SUCC. >