BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DIBATTITI/ Storie di fragole, pesci ed evidenze scientifiche

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Fragola  Fragola

E’il caso della Finlandia, che ormai ha interrotto quasi del tutto le importazioni di fragole, consumando quelle coltivate sul proprio territorio, per lunghi periodi dell’anno costantemente coperto da spessi strati di ghiaccio». In realtà la fragola pesce non è altro che una bufala scientifica: non esiste e non è mai esistito un simile OGM; come sostiene Bressanini: «Nessuna multinazionale biotech ha mai annunciato lo sviluppo di un prodotto del genere. Nessuna università l’ha mai studiata a scopo commerciale.

Nessuna azienda ha mai neanche lontanamente suggerito che sarebbe stata interessata a sviluppare fragole antigelo. In laboratorio ormai si inserisce ogni tipo di gene in cellule di vari organismi, fragole comprese ovviamente, ma il frutto non è mai stato raccolto, figuriamoci mangiato. Eppure ormai la “fishberry” è ormai leggendaria. Ma da leggenda urbana. E come ogni leggenda urbana che si rispetti, non è possibile risalire all’origine della storia». Anche Antonio Pascale in un articolo pubblicato su Letture del Corriere della Sera del 27/11/2011 intitolato «Bufale scientifiche:qualcuno ci difenda da Petrini e Capanna” definisce la fragola pesce una“leggenda metropolitana». Passando a un’analisi critica del dibattito, la prima cosa da verificare è l’attendibilità e le referenze scientifiche dei cosiddetti esperti che hanno contribuito a diffondere la leggenda della fragola pesce.

Cominciamo da Giuseppe Altieri, l’esperto che a Report viene presentato come agroecologo: su PubMed non risulta nessuna pubblicazione scientifica a suo nome, ma in rete viene presentato come docente di Entomologia, Fitopatologia e Agricoltura Biologica. Una rapida ricerca svela che in realtà si tratta di un docente dell’ITAS (Istituto Tecnico Agrario) di Todi. L’unico cv disponibile in rete risale al 1999 e presenta una serie di pubblicazioni solo in italiano e nessuna su riviste internazionali. Veniamo a Mario Capanna; non è necessario fare grandi ricerche in rete per sapere che il suo curriculum scientifico è inesistente.

Dal sito della Fondazione dei Diritti Genetici si legge che la Fondazione «intende promuovere e organizzare ricerca scientifica indipendente e comunicazione sociale sul tema dell’innovazione biotecnologica, riservando particolare attenzione alle sue implicazioni ambientali e sociali. Con attività di studio, informazione, progettazione, si propone inoltre di diffondere una cultura interdisciplinare della scienza». Capanna, in qualità di Presidente della Fondazione, difende l’esistenza della mitica fragola pesce in una lettera al Corriere della Sera contro l’articolo di Pascale citando un lavoro scientifico del 1999 di due autori russi (A.P. Firsov e S.V. Dolgov) a sostegno della sua tesi. Su PubMed il lavoro citato non si riesce a trovare: compaiono solo lavori di Dolgov, mentre Firson risulta sconosciuto.



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >